Transgrancanaria HG, anteprima 3a Prova UTWT

Transgrancanaria HG, anteprima 3a Prova UTWT

Dopo la Hong Kong 100 e la Tarawera UltraMarathon, venerdì 24 febbraio 2017 prenderà il via la 3a gara del circuito UltraTrail World Tour 2017. Classica di inizio stagione per gli amanti delle distanze ultra, la Transgrancanaria (#TGC) raduna quest’anno un bel numero di top runner pronti a darsi battaglia sui 125 km e 8000m di dislivello della della distanza principale.

Transagrancanaria

transgrancanaria 2017

L’ ultra trail dell’isola Gran Canaria ha visto negli anni aumentare il numero di gare a contorno fino alle sei attuali che vanno dalla promo 17km alla considerevole Trans360° di ben 265km. La gara principale, quella a cui ci si riferisce parlando di TGC, si corre sulla distanza originale di 125km e 8000m di dislivello; è valida per l’assegnazione del punteggio per il circuito UTWT e per la Spain Ultra Cup il circuito spagnolo di gare ultra trail. Per le sue caratteristiche assegna 6 punti I-TRA validi per l’iscrizione all’ UTMB 2018.
L’evento si è conquistato negli ultimi anni un grande seguito internazionale sia tra i pro runner sia tra gli appassionati. Il periodo di svolgimento, la location e lo scenario che i trail runner affrontano nel percorso rivestono un ruolo importante in questo successo. I migliori ultra runner internazionali come Timothy Olson, Anton Krupicka, Anna Frost, Fernanda Maciel, Gediminas Grinius e potremmo continuare, hanno partecipato almeno una volta alla corsa. Il percorso si sviluppa partendo da Puerto de Las Nieves sulla costa ovest per risale verso il centro dell’isola e poi tagliare verso la punta sud rientrando verso il mare per un totale di 125km e un dislivello accumulato di ben 8000m. Il terreno è vario e le condizioni climatiche possono essere anche molto calde, mettendo a dura prova gli atleti.
La partenza notturna fissata per le 23:00 di venerdì 24 febbraio vedrà i corridori lasciare il via alle luci delle frontali per inoltrandosi verso le montagne.
I primi corridori sono attesi al traguardo di Maspalomas non prima di 13h e 30min, 15h per le donne.

Quest’anno alla TGC sono attesi i migliori interpreti internazionali del circuito UTWT sia maschile che femminile e per quanto riguarda gli atleti italiani diverse presenze di valore. Vediamo nel dettaglio i protagonisti della gara maschile e di quella femminile

Transgrancanaria le favorite per la classifica femminile

L’atleta francese Caroline Chaverot, attualmente prima assoluta del rank I-TRA, è senza ombra di dubbio la favorita numero uno. Vincitrice del circuito UTWT lo scorso anno grazie a una stagione perfetta in cui ha concluso al primo posto praticamente tutte le ultra più importanti tra cui la TGC e l’UTMB, senza mancare il 1° posto alla Madeira Island Ultra Trail e al Buff® Epic Trail. C’è da chiedersi chi riuscirà a starle dietro.

L’atleta svizzera del Team Mammuth Andrea Huser attualmente al 4° posto del Rank UTWT è la più quotata antagonista di Caroline Chaverot. Lo scorso anno è arrivata al 2° posto e ha collezionato diverse vittorie tra cui quella alla Lavaredo Ultra Trail. Punterà sicuramente in alto per portarsi a casa la vittoria.

Juliette Blanchet è al debutto nella Transgrancanaria HG ma è sicuramente un’atleta da tenere d’occhio per le prime posizioni. La francese del Team Vibram nel 2016 ha ottenuto un 2°posto al Grand Raid De La Réunion e il 3° posto all’ Eiger Ultra Trail 2016 e un prestigioso 4° posto all’UTMB.

Tra i nomi da osservare inseriamo con piacere anche due atlete italiane che possono per esperienza e velocità giocarsi un posto in classifica.

Lisa Borzani in forze al Team Tecnica è una runner esperta del circuito UTWT anche se al debutto sull’isola Gran Canaria. Il suo curriculum non lascia comunque dubbi sul fatto che sia adatta alle ultra maratone meglio se lunghissime, per lei dal 2014 due secondi posti consecutivi al TOR vinto poi nel 2016. Non ha mai corso la TGC ma può puntare a un ottimo risultato.

L’altra atleta da osservare è Yulia Baykova, di origine Russa ma italiana di adozione. Corre per il team Vibram ed è particolarmente a suo agio nelle lunghe distanze. Nel 2016, dopo aver passato quasi tutto il 2015 ferma per problemi di salute, ha colto uno splendido 10° posto alla Lavaredo Ultra Trail seguito dal 6° alla CCC. Conosce la gara che ha già affrontato nel 2013 finendo nona e questo può aiutarla nel gestire al meglio le proprie risorse, la aspettiamo in alta classifica.

Transgrancanaria i favoriti in campo maschile

Didrik Hermansen il vincitore dello scorso anno è favorito d’ufficio per la vittoria alla TGC 2017. Nel 2016 ha chiuso al 2° posto un’incredibile edizione della Western State 100 (articolo) mentre sulla distanza di 120km ha vinto la Lavaredo Ultra Trail nell’edizione 2015. Quest’anno l’atleta norvegese del team Asics ha già corso una gara del circuito UTWT piazzandosi al 4° posto alla recente Vibram Hong Kong 100.

Andy Symonds (Team Scott) si è espresso ai massimi livelli dopo essere tornato a concentrarsi sulle ultra distanze e nel corso del 2016 ha conosciuto una grande stagione vincendo la LUT a cui si aggiungono tra gli altri risultati il 2° posto alla Buff® Epic Trail Aigüestortes. Alla Transgrancanaria 2016 si è piazzato 5° e quest’anno sarà motivato a cercarsi un posto al sole sul podio.

L’Italia è ben rappresentata con la presenza di tre dei 6 più quotati Ultra Runner nazionale, considerando il rank I-TRA come misura dell’attuale situazione.

Daniel Jung (team Gore Running Wear) è secondo il rank attuale il più quotato e si presenta al via della TGC con il recente 2° posto alla HK100 (report) dello scorso gennaio. Prestazione eccellente che segue una serie di risultati di alto livello che Daniel ha conseguito nelle ultime tre stagioni sulla scena nazionale (lo abbiamo visto vincere lo Sciacchetrail 2016) e internazionale. Questo lo pone tra i favoriti per le posizioni che contano anche se affronta per la prima volta la gara.

Giulio Ornati è riconosciuto come tra i più forti ultra trailer nazionali. L’atleta del team Salomon ha più volte dimostrato velocità e resistenza in campo internazionale finendo 9° all’ UTMB lo scorso anno, 5° nella CCC del 2014. Ha chiuso la TGC 2016 al 23° con una gara sotto al suo standard, avrà voglia di rifarsi considerando che questo ultra sarà il primo passo di avvicinamento all’obbiettivo principale 2017, l’UTMB del 1 settembre.

Marco Zanchi lo abbiamo incontrato poche settimane fa a Monaco in occasione di ISPO2017 e ci ha parlato della sua attesa per la Transgrancanaria, della preparazione invernale e di quanto sia impegnativo dividersi tra lavoro e sport per essere così competitivo anche in ambito internazionale. Nel 2016 l’impegno e i sacrifici hanno pagato con la soddisfazione di un 11°posto assoluto l’UTMB obbiettivo principale anche per il 2017. La TGC fa parte delle gare di avvicinamento, lo scorso anno ha chiuso 20° ma su questa distanza l’atleta del team Vibram è stato anche 8° alla LUT 2016 e nelle due edizioni precedenti 2015 e 2014. Lo aspettiamo nelle posizioni avanzate.

Fulvio Dapit ha esperienza e le qualità per fare un buon risultato se tutto funziona a dovere come visto nel caso dell 6° posto alla Madeira Island Ultra Trail 2016 (Miut) seguito dal 15° alla Transvulcania (report) e il 3° posto alla Ucam Falcotrail Hg 2016. Non sempre funziona tutto a dovere in particolare su queste distanze e lo scorso anno l’atleta del team Crazy/LaSportiva si è ritirato, ma quando gira si può trovare nell’alta classifica.

Al via della TGC2017 ci sarà anche Stefano Ruzza, atleta del Team Vibram che vanta diverse esperienze su distanze simili con due partecipazioni alla Lavaredo Ultra Trail nel 2015 e 2016 chiuse rispettivamente al 18 e 17° posto e diversi successi in ultra trail nazionali.

Altri atleti da tenere d’occhio sono lo statunitense Timothy Olson, del Team North Face, che dopo essere salito alla ribalta internazionale della scena ultra nelle annate 2013 e 2014 con la doppietta alla WesternState100, nelle ultime stagioni non è riuscito ad esprimersi sugli stessi livelli pur facendo ottimi risultati soprattutto negli USA. Conosce il percorso, è stato 3° nel 2014, e da suoi estimatori lo attendiamo a una prova di rilancio.

Alla Transgrancanaria ci saranno anche i due forti ultrarunner francesi entrambe con numerose esperienze internazionali: Antoine Guillon, esperto e frequentemente vicino alle posizioni che contano, e Julien Chrorier che vanta diverse vittorie tra cui HardRock100 e Diagonale des Fous e si è piazzato 10 alla Vibram Hong Kong 100 2017 (report).

Transgrancanaria come seguirla Live

Noi vi aggiorneremo con le news dal nostro feed twitter, seguiteci su @trailaddicted

Se volete seguire i vostri atleti preferiti e vedere l’andamento live di tutte le gare Trangrancanaria collegatevi a Transgrancanaria livetrail,

#triladdicted #sharethetrail

 

RISORSE:

 

Author

TrailAddicted

TrailAddicted

Raccontiamo di storie e avventure di persone comuni e di atleti incredibili, parliamo della community del trail running e della corsa in montagna, scriviamo di materiali, alimentazione e allenamento, per condividere con voi quello che ci emoziona e ci ispira.

Related